IV Domenica di Quaresima 2017

Cari amici,

la quarta Domenica è nel segno della luce; dalle tenebre alla felicità di vedere, alla pienezza del vedere il Figlio dell’Uomo  – compimento della profezia dell’antico testamento– che si è chinato da fratello sulla sua fragilità, che ha medicato la sua infermità con un atto amoroso di “unzione”, che lo ha accolto dopo che è stato rifiutato dai suoi.

Scrive Agostino:” Quell’uomo chiamato Gesù, fece del fango e mi spalmò gli occhi e mi disse: Va’ alla piscina di Siloe e lavati! Ci sono andato, mi son lavato e ci vedo (Gv 9, 8-10)”. Eccolo diventato annunciatore della grazia; ecco che, diventato veggente, proclama il Vangelo, fa la sua professione di fede. La coraggiosa confessione del cieco spezza il cuore degli empi, i quali non avevano nel cuore ciò che egli ormai possedeva sul volto.

Arca di Sant'Agostino, la Speranza

Arca di Sant’Agostino, la Speranza

E con Michele:

“Il mio risveglio pare luminoso

ma  è vuoto e  buio questo giorno

che addolora.

Dov’è il canto dell’ultimo

incontro con la luce che sei Tu,

con la Parola sulla strada del ritorno?”

Questo segno è anche per noi, spesso ciechi di fronte a ciò che ci fa uomini nel profondo di noi stessi, talvolta spaventati o scandalizzati da chi non guarda ai formalismi e non teme di sporcarsi le mani per condividere, per amore degli ultimi.

Buona Domenica

Anna e Marco

Scarica il commento alle letture della IV Domenica di Quaresima 2017

Pubblicato in Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico | Contrassegnato , | Lascia un commento

III Domenica di Quaresima 2017

Cari amici, è l’acqua il segno che caratterizza le letture della III Domenica di Quaresima.

Il Vangelo di Giovanni presenta l’incontro di Gesù e della donna di Samaria al pozzo di Giacobbe. La Samaritana, donna e straniera, dunque fra gli ultimi nella rilevanza sociale, si rivela a se stessa e a noi nel dialogo col Figlio di Dio che le dice:”Dammi da bere”. Scrive Agostino:” Gesù è stanco, stanco del viaggio, e si mette a sedere sul pozzo… Arriva una donna… Chiede da bere, e promette da bere. E’ bisognoso come uno che aspetta di ricevere, ed è nell’abbondanza come uno che è in grado di saziare”.

Il battesimo di sant'Agostino

Il battesimo di sant’Agostino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La figura della Samaritana è il segno della nostra sete, talvolta inconsapevole, che ci induce a cercare, magari alla cieca, qualcosa che ci disseti e riempia i nostri vuoti d’esistenza. E’ il segno della nostra ricerca di Dio, che può partire anche da una infinita distanza, ma che può tradursi, come per quella donna, in incontro, dialogo, scoperta di Dio.

E con Anna:

“…M’asséta

una antica speranza inchiodata

nel cuore, il canto lieve dell’acqua

del fiume,…

E’ un pozzo il Tuo sguardo.”

Buona Domenica

Anna e Marco

Scarica le letture della III Domenica di Quaresima 2017

Pubblicato in Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

II Domenica di Quaresima 2017

Cari amici, le letture della II Domenica di Quaresima si raccolgono intorno al filo conduttore della chiamata di Dio e della risposta di fede dell’uomo La fede insita nell’obbedienza di Abramo è un grande insegnamento per noi, sempre circospetti e diffidenti. Abramo partì, fidandosi di Dio. Il Vangelo (Matteo) ci presenta il racconto della Trasfigurazione: i tre apostoli chiamati “in disparte”sono testimoni della felicità della contemplazione “è bello per noi stare qui”, della Voce, ancora una volta la voce, come per Abramo, dalla nube luminosa che li avvolge: “questi è il mio Figlio… ascoltatelo”. 

Scrive Agostino:” Il Signore in persona si fece splendente come il sole, proprio lui divenne splendente come il sole, per indicare così simbolicamente di essere lui la luce che illumina ogni uomo che viene in questo mondo…. A tale visione Pietro, esprimendo sentimenti solo umani: E’ bello per noi, o Signore –dice – stare qui. Era infastidito dalla folla…lì aveva Cristo come cibo per l’anima. Perché avrebbe dovuto scendere per tornare alle fatiche e ai dolori mentre lassù era pieno di santo amore verso Dio e che gl’ispiravano perciò una santa condotta?…

E con Michele:

“Eppure un’altra alba poi compare,

la nuova luce, un canto nel mattino

che getti in cuore un fremito di vita

perché sei tu che mi togli dalla polvere

e mi dai riparo tra le tende di Sion.”

Buona Domenica

Anna e Marco

Scarica il commento alle letture della II Domenica di Quaresima 2017

 

Arca di sant'Agostino

Arca di sant’Agostino

 

Pubblicato in Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

I Domenica di Quaresima 2017 – commento alle letture

Cari amici, inizia la Quaresima, il nostro avviarci alla Pasqua attraverso un tempo di sobrietà e di ascolto, anche per noi un tempo di deserto.

Le letture della I Domenica ci interrogano profondamente sulla nostra libertà e sulla nostra scelta di Dio.

Adamo e la donna (Genesi), plasmati da Dio nella felicità del giardino di Eden, perché sono liberi scelgono la lusinga del serpente, disobbediscono per “conoscere” e “si accorgono di essere nudi “. Anche Gesù, dopo la deprivazione e la solitudine volontaria del deserto, è tentato dal diavolo, colui che divide (Matteo). Il dialogo tra l’antagonista e il Figlio di Dio rappresenta le tentazioni umane della presunzione, del possesso, del potere, che riconosciamo dolorosamente in noi stessi .

Particolare dell'Arca

Particolare dell’Arca

Anna scrive:

“Poi il mestiere

di vivere e la cenere dei giorni

hanno fatto di me deserto, arido

d’angoscia, arresa alla notte oscura.”

Il tentatore sfida con la fame e il bisogno l’umanità di Gesù: Se sei Figlio di Dio…

Scrive Agostino: “ma il Signore che creò il cielo e la terra, disprezzò il diavolo. C’è forse da meravigliarsi che il diavolo venga vinto dal Signore? Egli rispose al diavolo ciò che tu stesso, come egli ti insegnò, devi rispondergli: E’ scritto: Adorerai il Signore Dio tuo e servirai a lui solo.Se ricorderete queste parole e le praticherete…  permetterete alla carità di entrare in voi più largamente e così amerete il Signore.“

Questa pagina di Vangelo è preziosa: Gesù non risponde al tentatore con la sua potenza di Figlio di Dio ma con la fede nella Parola che è data a ciascuno di noi

E con Anna:

“Eppure, quando la notte rischiara,

nell’innocenza dell’alba, dall’anima

esala pura una preghiera,

perché tu ci raccogli dalla polvere

e ancora ci dai respiro, Padre,

in ogni nostro gesto d’amore”

Buona Quaresima

Anna e Marco

Commento alle letture della I Domenica di Quaresima 2017

Pubblicato in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia, Arca di sant'Agostino, Attività della comunità agostiniana, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro, Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Marzo 2017 in Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro

Cari amici ecco il foglio informativo della Basilica di san Pietro in Ciel d’Oro di marzo 2017 che vi invitiamo a consultare.

Per quanto riguarda il periodo quaresimale, ricordiamo che ogni venerdì, alle ore 17.45, in Basilica si pregherà la Via Crucis.

Interno della Basilica

Interno della Basilica

Durante il mese di marzo continua la pia pratica dei quindici Giovedì in onore di S. Rita. In Basilica alle Ss. Messe (ore 9 e 18.30) c’è la preghiera particolare per i malati e la venerazione della Reliquia di S. Rita presso il suo altare. Tutti i devoti di S. Rita di Pavia sono così chiamati a prepararsi alla sua festa del 22 Maggio.

Pubblicato in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia, Arca di sant'Agostino, Attività della comunità agostiniana | Contrassegnato , , | Lascia un commento

L’arrivo del corpo di Sant’Agostino a Pavia

Nei primi anni del sec. VIII, attorno al 725, re Liutprando porta a Pavia il corpo di sant’Agostino: la tradizione fissa al 28 febbraio questa data importante nel legame fra il santo Dottore della Chiesa e l’allora capitale del regno longobardo.

Arrivo delle reliquie di Agostino a Pavia

Arrivo delle reliquie di Agostino a Pavia

Pubblicato in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia, Arca di sant'Agostino, Attività della comunità agostiniana, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Pavia e Milano nel nome di Sant’Agostino e di Sant’Ambrogio

Quest’anno si celebra il 1630esimo anniversario del battesimo di Agostino per mano di Ambrogio vescovo di Milano.

Il Comitato Pavia Città di Sant’Agostino in collaborazione con l’APS Decumano Est organizza una visita ai luoghi agostiniani di Milano il pomeriggio di sabato 25 febbraio.

Un accompagnatore di Decumano Est sarà presente dalla stazione FS di Pavia fino al ritorno nel tardo pomeriggio, guidando i partecipanti in una piacevole passeggiata a Milano dalla zona di Porta Garibaldi fino al Duomo.

Tappe principali saranno la chiesa dell’Incoronata, particolare chiesa dalla facciata doppia in stile tardo-gotico, alla quale fu annesso un convento agostiniano nel sec. XV. Si proseguirà con una visita della chiesa di San Marco, ricchissima di opere d’arte di eccezionale pregio, tra le quali le statue attribuite a Giovanni di Balduccio e la Cappella Foppa. Ultima tappa l’area archeologica del Duomo di Milano con la visita ai resti del Battistero di san Giovanni alle Fonti dove nella Veglia pasquale del 387 Ambrogio vescovo di Milano battezzò Agostino.

Il costo è di euro 25 a persona, comprensivi di biglietti del treno, metropolitana, ingresso al Duomo e accompagnamento e guida per la giornata.

Prenotazione obbligatoria con versamento anticipato della quota entro il 21 febbraio (in caso di rinuncia dopo il 21 febbraio sarà restituita solo metà quota) ai numeri 3336221995, 3480624218, e-mail decumanoest@yahoo.it

Il battesimo di sant'Agostino

Il battesimo di sant’Agostino

Pubblicato in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia, Arca di sant'Agostino, Attività della comunità agostiniana, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro, Comitato Pavia città di sant'Agostino | Contrassegnato , , | Lascia un commento