Oltre il tempo. S. Agostino ieri e oggi

“Oltre il tempo. S. Agostino ieri e oggi” è il testo di padre Antonio Baldoni edito da Libreria San Siro nel 2021. Il testo muove dal “buon ritiro” agostiniano di Cassiciaco, occasione per il giovane retore di lasciarsi alle spalle una vita che più non gli dava risposte soddisfacenti per scoprire invece la preghiera e in particolare i salmi che infiammarono l’anima del futuro santo. Agostino pedagogo è il tema del secondo capitolo mentre nel capitolo successivo padre Antonio esamina Agostino come pastore: egli divenne sacerdote in un certo senso contro la sua volontà perché non pensava che il Signore lo chiamasse alla predicazione quanto invece allo studio. Fu il popolo di Dio a trascinarlo davanti al vescovo Valerio perché lo ordinasse. Infine nell’ultimo capitolo padre Antonio affronta il tema dell’ “oltre il tempo”: “Se ti convertirai, se rinnoverai la tua vita, scoprirai la bellezza della tua esistenza e ti accorgerai con stupore delle meraviglie che ti circondano. Ed è proprio questo che fa belli i tempi dell’uomo”. 

Pubblicato in Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro, Pubblicazioni | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Oltre il tempo. S. Agostino ieri e oggi

IV Domenica di Quaresima 2022

Cari amici. la storia dei due figli in Luca è specchio del nostro rapporto con Dio. Un figlio va lontano e spende tutto il suo patrimonio, l’altro rimane nella casa. Il primo, sradicando dal cuore la casa e il padre, è arrivato al fondo della sua misera avventura e s’è ritrovato a contendere il cibo ai porci, lavorando da schiavo. Scrive Agostino:” Abbandonando il padre, usò male degli stessi doni naturali: per la voglia di saziarsi delle creature abbandonò il suo Creatore…Dunque la regione lontana è la dimenticanza di Dio. La fame che incontrò in quella regione è la mancanza della parola di verità… E per colui che tornava a casa dopo un lungo vagabondare meritarsi il bacio d’amore da parte del Padre significava essere consolato dalla parola della grazia di Dio che dona speranza nel perdono dei peccati. “  Anche noi possiamo tornare, la riconciliazione nasce dalla consapevolezza della lontananza, dal nostro desiderio di ritornare e dal tornare continuo di Dio a noi.  E’ il senso della riconciliazione che è lo stare dentro la misericordia di Dio già dal momento in cui riconosciamo sinceramente, con sofferenza, il nostro errore, dal momento in cui desideriamo con tutto il cuore, anche fragile, anche malato, tornare a Lui.  E con Michele:

“Volgi, Signore, ogni lamento in gioia,

il tuo Spirito consoli anime tristi,

asciughi le lacrime dei bimbi

e delle madri tornati finalmente

accolti tra le braccia di chi li ama.”

Buona DomenicaAnna e Marco

Arca di Sant'Agostino
Arca di Sant’Agostino
Pubblicato in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia, Attività della comunità agostiniana, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro, Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico | Contrassegnato | Commenti disabilitati su IV Domenica di Quaresima 2022

III Domenica di Quaresima 2022

Cari amici, anche quando il nostro mondo crolla, nelle torri di Siloe della nostra storia, nella feroce disumanità della guerra che lacera le nostre vite e uccide, Gesù ci rammenta, perché non ci perdiamo, che l’odio è morte, la conversione è vita. Scrive Agostino:”Adesso è veramente il tempo della tristezza: la quale sarà fruttuosa se il nostro dolore sarà motivato dalla condizione di mortalità in cui ci troviamo, dalle tentazioni che abbondano, dalle passioni che oppongono resistenza…Il periodo dell’afflizione, raffigurato nel tempo quaresimale, l’abbiamo e nel simbolo e nella realtà: …la passione del Signore è una figura del nostro tempo nel quale piangiamo. I flagelli, gli oltraggi, gli sputi, la corona di spine… e, ancora, la croce, le sacre membra sospese al patibolo, cosa ci rappresentano se non il tempo in cui viviamo? “                              

 E  con Anna:                                                                                                                            ” Il silenzio è la soglia ove è l’Oreb

della tua voce, dove Tu sei,…

     … nella fuga delle madri

coi bambini fra le braccia stanchissime

-soave la fortezza delle donne-

dalla guerra all’abbraccio che allevia

l’angoscia con il calore, e un riparo,

dentro un amore che è il tuo respiro.

Buona DomenicaAnna e Marco

Statua di Sant'Agostino all'interno della Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro
Statua di Sant’Agostino all’interno della Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro
Pubblicato in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia, Attività della comunità agostiniana, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro, Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico | Contrassegnato | Commenti disabilitati su III Domenica di Quaresima 2022

II Domenica di Quaresima 2022

Cari amici, il rivelarsi di Dio al suo popolo è il tema di questa seconda domenica di Quaresima. Scrive Agostino:” Sì, proprio Gesù in persona, proprio lui divenne splendente come il sole, per indicare così simbolicamente di essere lui la luce che illumina ogni uomo che viene in questo mondo… A tale visione Pietro, esprimendo sentimenti solo umani: È bello per noi, o Signore – dice – stare qui. Era infastidito dalla folla, aveva trovato la solitudine sul monte; lì aveva Cristo come cibo dell’anima. Perché avrebbe dovuto scendere per tornare alle fatiche e ai dolori?” La lettera di Paolo ci aiuta ad interpretare questa pagina: “la nostra cittadinanza è nei cieli… il Signore Gesù… trasfigurerà il nostro misero corpo per conformarlo al suo corpo glorioso”. Dio è appena al di là del nostro sonno, dei nostri occhi chiusi, del nostro cuore serrato, vicino. Certo possiamo dire: “io non ho bisogno di Lui”, ma per noi grida il dolore, l’atrocità della guerra, la mortalità, il limite, l’angoscia, il nostro bisogno d’amore.

I bacini ceramici sulla facciata della Basilica (particolare). Gli originali si trovano ai Musei Civici
I bacini ceramici sulla facciata della Basilica (particolare). Gli originali si trovano ai Musei Civici

E con Michele:

“Non più stelle sulle città ma tracce

di fuoco accendono la notte

di questa martoriata umanità…

E’ bello per noi restare qui”. Facciamo

rifugi per chi ci cerca con lacrime

negli occhi e nulla tra le mani,

Buona Domenica

Anna e Marco

Pubblicato in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia, Attività della comunità agostiniana, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro, Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico | Contrassegnato | Commenti disabilitati su II Domenica di Quaresima 2022

I Domenica di Quaresima 2022

Cari amici, nel segno delle Ceneri e nell’angoscia per la guerra tragica e ingiusta che strazia i nostri fratelli ucraini inizia la grande preghiera della Quaresima: il cammino interiore in cui il deserto ed il digiuno sono i passi d’una nuova libertà da noi stessi che ci portano a Dio con l’ascolto, con l’elemosina, cioè con la condivisione, da qualunque distanza. Nel commento al salmo 90 scrive Agostino:” Cristo viene tentato perché il cristiano non sia vinto dal tentatore. Lui, il maestro, ha voluto subire ogni sorta di tentazioni poiché anche noi siamo tentati; così come ha voluto morire poiché noi moriamo; ha voluto risorgere perché noi risorgeremo…”  Di fronte al tentatore Gesù è anche tutti noi. E ancora Agostino:” Chi spera in Dio è liberato dalla trappola dei cacciatori e dalla parola dura. Ma in qual modo ti protegge Dio? Tra le sue scapole ti farà trovare dell’ ombra. Cioè: ti porrà dinanzi al suo petto per proteggerti con le sue ali, supposto però che tu riconosca la tua fragilità e, come un pulcino debole fugga sotto le ali della madre per non essere rapito dal falco. Fuggiamo sotto le ali della Sapienza nostra madre, perché la stessa Sapienza si è resa debole per amor nostro: il Verbo cioè si è fatto carne…” E per noi sono le sue parole: “non di solo pane… adorerai il Signore… non metterai alla prova il Signore…”, ti abbandonerai alla fiducia in Lui che è pane e forza, rifugio e vita per tutti quelli che lo cercano e amando si lasciano amare da Lui.

Particolare dell'Arca
Particolare dell’Arca

E con Anna:                          

So che Tu sei nei silenzi dell’anima,

e nell’eco cupa del coprifuoco

se nella notte in un bunker di Kiev,

tra pianti di donne in preghiera,

nasce una bimba di nome Mia

Mir è la pace che il pope invoca,

solo, davanti all’altare, che anch’io

con le labbra imploro ed il cuore.

Buona quaresima,

Anna e Marco 

Pubblicato in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro, Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico | Contrassegnato | Commenti disabilitati su I Domenica di Quaresima 2022