III Domenica di Avvento 2021

L’esortazione alla gioia per la presenza di Dio in mezzo a noi è il motivo centrale di questa terza Domenica di Avvento. Il cercare il Signore comincia dalla condivisione, da un nuovo rapporto con gli altri, fatto di rispetto, giustizia, accoglienza. 

Particolare dell'Arca
Particolare dell’Arca

Ecco viene uno che è più forte di me, dice Giovanni facendosi annunciatore e testimone di Gesù. Il tempo di Dio è il presente di ogni uomo e nasce qui fra noi ora. Scrive Agostino:”Giustamente egli si riconobbe lampada collocandosi al di sotto della luce dicendo: Non sono degno di sciogliergli i lacci dei sandali. È bene che non si sia posto in alto, perché il vento della superbia non spegnesse la sua luce. Abbiamo dunque imparato da Giovanni, cioè da un uomo, che ci si deve affidare al Cristo, si deve porre in Cristo, non nell’uomo la propria speranza… Camminiamo sulla via per giungere alla patria; lui ci attende là dove giungeremo.” E’ un augurio, un impegno, una consolazione alle solitudini della nostra vita: lasciare che la gioia germogli pura dentro di noi perché affidati ad un amore senza confini.

E con Michele

“…Poi finalmente mi perdo nell’abbraccio

e nel sorriso di bimbi rumorosi,

vólti della mia gente e del mio amore.

Si sciolgono le lacrime e di nuovo

s’ invola un’inattesa serenità.”

Buona domenica

Anna e Marco

Pubblicato in Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico | Commenti disabilitati su III Domenica di Avvento 2021

II Domenica di Avvento 2021

Preparate la via al Signore (Lc). E’ questo il significato forte della seconda Domenica di Avvento. La pagina di Luca, attesta nella testimonianza forte di Giovanni, voce di Dio, la realizzazione vicina del sogno profetico del ritorno di Dio al suo popolo, del popolo a Dio, citando Isaia. E’voce di uno che grida nel deserto: preparate la via al Signore. 

Arca di Sant'Agostino, la Speranza
Arca di Sant’Agostino, la Speranza

Scrive Agostino: “Tra i nati di donna non è sorto uno più grande di Giovanni Battista. A che mira una tale grandezza inviata a precedere il Grande? Alla testimonianza di una profonda umiltà…” e ancora (Giovanni)” Disse di sé che era voce. Tu hai Giovanni quale voce. Che hai quale Cristo se non il Verbo? Si fa precedere la voce perché poi sia inteso il Verbo.” E Paolo: ”E perciò prego che la vostra carità si arricchisca sempre più in conoscenza e in ogni genere di discernimento”, perché possiamo intuire il senso della nostra vita, scovare nella quotidiana fatica, il filo della speranza. E con Anna:


“…un angelo siede alla mia tavola,

ha gli occhi di un amico e raccoglie

dal mio dolore smarrito il filo

d’oro di una storia piena d’amore”

Buona domenica

Anna e Marco

Pubblicato in Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico | Commenti disabilitati su II Domenica di Avvento 2021

I Domenica di Avvento 2021

Cari amici, la sapienza antica della Liturgia ci conduce, con il tempo d’Avvento, a riimparare, nella fretta dei nostri giorni, l’attesa, a nutrire, nella disillusione dei nostri giudizi, la speranza nella promessa di Dio che sarà, che è, nel Natale l’Emmanuele, il Dio con noi. Dice il Signore per bocca del profeta Geremia: “verranno giorni nei quali realizzerò le promesse di bene”.

E con Michele:

Verranno forse i giorni della forza

ma l’attesa rimane sempre greve…

 Scrive Agostino di Gesù: Non v’interessa – rispose – conoscere i tempi…Ma riceverete la forza dello Spirito Santo che scenderà sopra di voi e mi sarete testimoni. Dove? in Gerusalemme. Era conseguenza logica che udissimo tali parole: con queste infatti viene annunziata la Chiesa, viene raccomandata la Chiesa, viene proclamata l’unità, viene condannata la divisione. Agli Apostoli vien detto: e mi sarete testimoni. Ai fedeli, vasi di Dio, vasi di misericordia, vien detto: mi sarete testimoni.” Vivere l’amore “vicendevole e verso tutti” (Paolo) è una sfida che ci libera e ci permette di contagiare di speranza, di essere a nostra volta, pur nella nostra piccolezza, tramiti dell’amore di Dio.

I domenica di Avvento

E ancora Michele

… alzare lo sguardo,

tornare a sperare (con chi ama

e legge nei volti e nei pensieri)

in una promessa di liberazione.

Buona avvento amici

Anna e Marco

Pubblicato in Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico | Commenti disabilitati su I Domenica di Avvento 2021

Novembre 2021 in Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro

Cari amici, ecco il Foglio informativo degli avvenimenti di novembre 2021 nella Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro.

Vi ricordiamo che dal pomeriggio del 1 novembre a tutto il 2 novembre è possibile lucrare l’indulgenza plenaria per i propri defunti alle consuete condizioni. (Visita ad una chiesa, recita del Padre Nostro e del Credo, confessione ed Eucarestia, una preghiera per le intenzioni del Santo Padre).

Vi aspettiamo in Basilica!

Interno della Basilica
Interno della Basilica
Pubblicato in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Novembre 2021 in Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro

Settembre 2021 in Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro

Cari amici,

ecco il Foglio Informativo degli avvenimenti di settembre 2021 nella Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro

Vi ricordiamo le feste agostiniane: il 4 settembre ricorre la Solennità di Maria Madre di Consolazione, Patrona del nostro Ordine. Molte chiese agostiniane hanno questa dedicazione.

Madonna della cintura (olio su tela di Orazio Sammarchi)
Madonna della cintura (olio su tela di Orazio Sammarchi)

Il 10 settembre ricorre la festa di S. Nicola da Tolentino, Compatrono della Provincia Agostiniana d’Italia. Ci sarà la benedizione e la distribuzione dei panini di S. Nicola, antica tradizione delle chiese agostiniane, legata alla devozione del santo.

Vi aspettiamo!

Pubblicato in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia | Commenti disabilitati su Settembre 2021 in Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro