III Domenica di Quaresima 2022

Cari amici, anche quando il nostro mondo crolla, nelle torri di Siloe della nostra storia, nella feroce disumanità della guerra che lacera le nostre vite e uccide, Gesù ci rammenta, perché non ci perdiamo, che l’odio è morte, la conversione è vita. Scrive Agostino:”Adesso è veramente il tempo della tristezza: la quale sarà fruttuosa se il nostro dolore sarà motivato dalla condizione di mortalità in cui ci troviamo, dalle tentazioni che abbondano, dalle passioni che oppongono resistenza…Il periodo dell’afflizione, raffigurato nel tempo quaresimale, l’abbiamo e nel simbolo e nella realtà: …la passione del Signore è una figura del nostro tempo nel quale piangiamo. I flagelli, gli oltraggi, gli sputi, la corona di spine… e, ancora, la croce, le sacre membra sospese al patibolo, cosa ci rappresentano se non il tempo in cui viviamo? “                              

 E  con Anna:                                                                                                                            ” Il silenzio è la soglia ove è l’Oreb

della tua voce, dove Tu sei,…

     … nella fuga delle madri

coi bambini fra le braccia stanchissime

-soave la fortezza delle donne-

dalla guerra all’abbraccio che allevia

l’angoscia con il calore, e un riparo,

dentro un amore che è il tuo respiro.

Buona DomenicaAnna e Marco

Statua di Sant'Agostino all'interno della Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro
Statua di Sant’Agostino all’interno della Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro

Informazioni su Editor

Giornalista, blogger, autore televisivo. Autore di Sant'Agostino a Pavia - Le reliquie ritrovate, il pellegrinaggio .
Questa voce è stata pubblicata in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia, Attività della comunità agostiniana, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro, Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.