IV Domenica di Quaresima 2020

Cari amici,

la  IV Domenica di Quaresima è nel segno della luce che, in questo tempo difficile di isolamento, ci unisce. Il lungo brano del Vangelo di Giovanni (cap. 9) racconta la guarigione del cieco nato. Dalle tenebre alla felicità di vedere, alla pienezza del vedere il Figlio dell’Uomo  che si è chinato da fratello sulla sua fragilità, che ha medicato la sua infermità con un atto amoroso di “unzione”, che lo ha accolto dopo che è stato rifiutato dai suoi. Scrive Agostino:”… essi lo cacciano e il Signore lo accoglie; anzi è proprio in seguito alla sua espulsione dalla sinagoga che egli è diventato cristiano. Gesù seppe che l’avevano cacciato fuori, e trovatolo gli disse: Credi nel Figlio di Dio? Adesso gli lava la faccia del cuore. Quegli rispose – come se avesse ancora gli occhi spalmati -: E chi è, Signore, affinché io creda in lui? Gli disse Gesù: L’hai già veduto, e chi parla con te, è lui”

E con Michele:

“perché Tu sei con noi e bacerai / volti esausti di lacrime  finite. / Con te ritornerà la speranza / ed il sorriso abiterà ancora in mezzo a  noi.”

Buona Domenica

Anna e Marco

Scarica il commento alle letture della IV Domenica di Quaresima 2020

Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro, particolare della facciata

Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro, particolare della facciata

Informazioni su webmaster

Giornalista, blogger, autore televisivo. Autore di Sant'Agostino a Pavia - Le reliquie ritrovate, il pellegrinaggio .
Questa voce è stata pubblicata in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia, Attività della comunità agostiniana, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro, Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.