Domenica delle Palme, 2015

Cari amici,

nella Domenica delle Palme festeggiamo con i nostri ulivi l’ingresso di Gesù a Gerusalemme; la regalità del Figlio, vilipesa nell’insulto,  nel corpo di un innocente condannato ed esposto,  coincide con l’inizio della sua Passione, in cui Egli diventa pienamente Servo nell’umiliazione e nel dono totale.

Inizia la Settimana più importante dell’anno e di ogni tempo: si compie nel Figlio l’Amore di Dio per l’uomo, sua creatura. Scrive Agostino: “i patimenti che il nostro Signore ha sofferto ad opera dei nemici li ha sofferti per la nostra salvezza e perché ne traessimo profitto per la vita presente, in quanto egli si è degnato sopportarli per darci un esempio di pazienza, e così noi, se Dio vorrà che soffriamo qualcosa per la verità del Vangelo, non ci sottraiamo a tali sofferenze…”

E con Anna:

“ora raccogli nella tua mano

il mio pianto umano di madre,

perché atroce è ovunque la morte

innocente, come una pietra

sul cuore la pena invincibile.

Dio mio, perché mi hai abbandonato”

Davanti all'Arca di Sant'Agostino

Davanti all’Arca di Sant’Agostino

Scrive ancora Agostino: “Ci diede un esempio di sopportazione e, camminando avanti a noi, ci mostrò cosa debba fare colui che vuole seguirlo. È quanto ci esortò a fare con la sua parola, quando disse: Colui che mi ama prenda la sua croce e mi segua. Porta in certo qual modo la sua croce colui che sostiene [il peso del]la sua mortalità”

Il silenzio di Gesù renda silenzioso il nostro cuore; solo nella povertà del silenzio possiamo contemplare il Crocifisso e meditare l’obbedienza, l’offerta totale d’amore di Cristo che nella morte raccoglie e ridona la vita.

E ancora Anna:
” E’ l’ora in cui muore

la voce nel corpo spezzato, nel pane

diviso….

Lo so, la Pasqua è vicina e la vita.”

Sia Pasqua di Resurrezione per noi, amici

Anna e Marco

Commento alle letture della Domenica delle Palme 2015

Annunci

Informazioni su webmaster

Giornalista, blogger, autore televisivo. Autore di Sant'Agostino a Pavia - Le reliquie ritrovate, il pellegrinaggio .
Questa voce è stata pubblicata in Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...