II Domenica di Quaresima 2014

Cari amici, le letture della II Domenica di Quaresima si raccolgono intorno al filo conduttore della chiamata di Dio e della risposta di fede dell’uomo. La fede insita nell’obbedienza di Abramo è un grande insegnamento per noi, sempre circospetti e diffidenti. Noi tendiamo  a fuggire da ciò che ci mette in crisi, a negare, a crearci una nicchia, a non metterci in gioco nella speranza.

Statua di Sant'Agostino all'interno della Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro

Statua di Sant’Agostino all’interno della Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro

 “Alzatevi e non temete”, questa esortazione è anche per noi. La Trasfigurazione è il segno della Divinità, della Resurrezione, ciò che Abramo non potè vedere, ciò che noi possiamo invece imparare attraverso la legge, i profeti, la parola di Gesù. La faccia a terra dei discepoli è il segno della nostra morte, l’”alzatevi”, del nostro passare alla vita. Scrive Agostino:” proprio Gesù in persona, proprio lui divenne splendente come il sole, per indicare così simbolicamente di essere lui la luce che illumina ogni uomo che viene in questo mondo… Il fatto che i discepoli caddero bocconi a terra significa simbolicamente che moriremo, poiché è stato detto alla carne: Terra sei e nella terra tornerai. Il fatto invece che il Signore li fece rialzare, simboleggiava la risurrezione. egli stesso ti dice: “Discendi ad affaticarti sulla terra, a servire sulla terra, ad essere disprezzato, ad essere crocifisso sulla terra”. È discesa la vita per essere uccisa, è disceso il pane per sentire la fame, è discesa la via, perché sentisse la stanchezza nel cammino, è discesa la sorgente per aver sete, e tu rifiuti di soffrire? Non cercare i tuoi propri interessi. Devi avere la carità, predicare la verità; allora giungerai all’eternità, ove troverai la tranquillità.”

E con le parole di Anna:

“…ma debbo tornare

alle vie polverose, al dolore

d’assenza, a scavare una lieta

speranza a ciò che non torna e sgomenta,

il mio varco quieto, l’abbandono

d’un momento sul monte al tuo sole.”

Buona Domenica

Anna e Marco

Letture della II Domenica di Quaresima 2014

Advertisements

Informazioni su webmaster

Giornalista, blogger, autore televisivo. Autore di Sant'Agostino a Pavia - Le reliquie ritrovate, il pellegrinaggio .
Questa voce è stata pubblicata in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia, Attività della comunità agostiniana, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro, Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...