San Fulgenzio da Ruspe, vescovo agostiniano

Arca di Sant'Agostino, particolare: libro tra le mani di Agostino morente

Arca di Sant’Agostino, particolare: libro tra le mani di Agostino morente

Nell’attuale ricorrenza odierna del Santissimo nome di Gesù, la Chiesa ricorda la figura di san Fulgenzio da Ruspe, vescovo agostiniano del sec. VI. Di nobile famiglia, Fulgenzio ad un certo punto abbraccia la vita monastica dopo la lettura delle opere di Sant’Agostino. Vive in tempi difficili per la Chiesa in quanto l’attuale Tunisia, da dove proviene Fulgenzio, era sotto il dominio del re ariano Trasamundo che perseguita i cattolici e obbliga il santo, eletto segretamente vescovo, all’esilio a Cagliari. Fulgenzio prosegue nella sua missione pastorale di formatore di sacerdoti e di pastore di anime che esercita anche in patria, finalmente richiamato da Trasamundo a cui era giunta notizia della fama di uomo saggio e pio di Fulgenzio. San Fulgenzio ha avuto il merito di portare in Sardegna il corpo di Sant’Agostino per sottrarlo al rischio di profanazione durante le persecuzioni ariane.

Informazioni su webmaster

Giornalista, blogger, autore televisivo. Autore di Sant'Agostino a Pavia - Le reliquie ritrovate, il pellegrinaggio .
Questa voce è stata pubblicata in Attività della comunità agostiniana, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...