IV Domenica di Avvento 2013

La Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro

La Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro

Cari amici, le letture di questa quarta Domenica di Avvento ci mostrano l’avverarsi di un segno: Il Signore stesso vi darà un segno. Ecco la Vergine partorirà un figlio che chiamerà Emmanuele, Dio con noi…(Isaia)

Questo segno atteso, supplicato, ignorato, ha attraversato il tempo, ha dato voce ad antichi profeti; a chi ha preso su di sé le sorti degli uomini ha dato la forza di lottare e consolare, si è dato come speranza ad un intero popolo afflitto e schiavo, perché il Signore, l’Eterno, è venuto tra noi, in noi. Giuseppe, l’uomo giusto, esita di fronte a questo segno – l’evangelista parla di un sogno, di un angelo, ancora profezia e annuncio -, ma crede alla voce di Dio e custodisce tra le sue braccia di padre la fragile umanità del suo Signore

Scrive Agostino:

“sia Giuseppe, padre soltanto in spirito, sia Maria, madre anche secondo la carne, furono entrambi i genitori della sua umiltà non della sua grandezza, della sua debolezza non della sua divinità… Lo Spirito Santo, che riposava nella giustizia di ambedue, diede un figlio ad entrambi. L’Evangelista dice anche: E gli partorì un figlio, parole con cui senza dubbio si afferma che Giuseppe è padre non per virtù della carne, ma della carità. Così dunque egli è padre e lo è realmente.”

E con Anna:

“Quando è nato tuo figlio,

affacciato alla notte di stelle,

di dono e benedizione, hai pianto.

Ruvide di lavoro le tue mani

saranno culla tènere al Figlio

dell’uomo, ed il tuo abbraccio casa

alla sposa, al bambino, alla grazia,

ad una pura indicibile gioia.

Buon Natale, amici

Anna e Marco

Il commento alle letture della IV Domenica di Avvento 2013

Informazioni su webmaster

Giornalista, blogger, autore televisivo. Autore di Sant'Agostino a Pavia - Le reliquie ritrovate, il pellegrinaggio .
Questa voce è stata pubblicata in Appuntamenti della Comunità Agostiniana di Pavia, Commento alle domeniche dell'Anno Liturgico e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...