LXIV Settimana Agostiniana Pavese: il “Miracolo di Cava”

Sant'Agostino appare ai pellegrini, particolare. Chiesa di Sant'Agostino, Cava Manara (PV)

Sant'Agostino appare ai pellegrini, particolare. Chiesa di Sant'Agostino, Cava Manara (PV)

Vittorio Pasotti, relatore all’incontro di Cava Manara “Sant’Agostino a Cava: il miracolo e il cammino”, spiega il perché di questo inizio al di fuori di Pavia: “Il motivo è dovuto al fatto che la parrocchia di Cava è l’unica della diocesi di Vigevano dedicata a Sant’Agostino e questo si lega al “Miracolo della Cava” – solo dal 1863 Cava è Cava Manara – avvenuto circa 1100 anni fa. L’episodio è raccontato nella Leggenda Aurea di Jacopo da Varagine. Una quarantina di pellegrini, malati, provenienti da Oltralpe e diretti a Roma alle tombe degli Apostoli Pietro e Paolo si fermano per ristorarsi alla Cava, davanti alla chiesa allora titolata ai Ss. Cosma e Damiano. Improvvisamente appare loro un uomo vestito con paramenti pontificali che dice di essere sant’Agostino. Il santo vescovo chiede ai pellegrini di andare a San Pietro in Ciel d’Oro e di pregare sulla sua tomba, promettendo la guarigione. I pellegrini fanno così, si inginocchino davanti alla tomba di sant’Agostino e vengono risanati“.
Da quel momento la chiesa di Cava Manara, divenuta parrocchia dal 1863, cambia titolazione e assume il titolo di Sant’Agostino. Il miracolo è narrato in due formelle dell’Arca di Sant’Agostino e non solo, come ricorda Pasotti: “Cito a titolo di esempio un manoscritto del secolo XIV di origine ungherese conservato all’Hermitage di San Pietroburgo“.

Annunci

Informazioni su webmaster

Giornalista, blogger, autore televisivo. Autore di Sant'Agostino a Pavia - Le reliquie ritrovate, il pellegrinaggio .
Questa voce è stata pubblicata in Attività della comunità agostiniana, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro, Settimana Agostiniana Pavese, Vita agostiniana e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.