Agostino, incontrare Cristo e essere testimone della Sua morte e risurrezione

Il cardinale Paolo Romeo, arcivescovo di Palermo, monsignor Giovanni Giudici vescovo di Pavia, i padri agostiniani Robert Prevost, priore generale, Giustino Casciano e Giovanni Lenzi, don Paolo Pelosi e don Giampietro Maggi

Il cardinale Paolo Romeo, arcivescovo di Palermo, monsignor Giovanni Giudici vescovo di Pavia, i padri agostiniani Robert Prevost, priore generale, Giustino Casciano e Giovanni Lenzi, don Paolo Pelosi e don Giampietro Maggi

Incontrare Cristo e essere testimone della Sua morte e risurrezione. Ecco in sintesi l’esperienza di Agostino“. Il cardinale Paolo Romeo, arcivescovo di Palermo, ha celebrato il solenne pontificale nel giorno della Festa di Sant’Agostino. Il cardinale ha poi messo in luce la contemporaneità dela figura di Agostino “il cui percorso di conversione interpella credenti e non credenti“. Agostino, secondo il cardinale Romeo, “visse e annunciò il binomio inscindibile verità e carità“.

Al termine dell’Eucarestia il padre priore generale dell’Ordine Agostiniano, Robert Prevost, ha ringraziato sia il cardinale Romeo che il vescovo Giudici: la presenza del cardinale e del vescovo diocesano testimonia il profondo legame dell’Ordine Agostiniano con la Chiesa universale e con la Chiesa locale e l’impegno dell’Ordine a collaborare nella sollecitudine pastorale.

Ascolta l’omelia del cardinale Paolo Romeo, arcivescovo di Palermo

Informazioni su webmaster

Giornalista, blogger, autore televisivo. Autore di Sant'Agostino a Pavia - Le reliquie ritrovate, il pellegrinaggio .
Questa voce è stata pubblicata in Attività della comunità agostiniana, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro, Sant'Agostino, Vita agostiniana e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.