Conferenza stampa di presentazione di Pavia Città di sant’Agostino

Conferenza stampa di presentazione degli avvenimenti di novembre 2010

Conferenza stampa di presentazione degli avvenimenti di novembre 2010: nella foto don Gianluigi Corti, presidente del Comitato Pavia Città di sant'Agostino, Vittorio Poma presidente della Provincia di Pavia, Alessandro Cattaneo sindaco di Pavia

Assisi sta a San Francesco come Pavia dovrebbe stare a Sant’Agostino” Questo auspicato obiettivo, condiviso dal presidente della Provincia di Pavia Vittorio Poma e dal sindaco di Pavia Alessandro Cattaneo, spiega l’attenzione e l’impegno delle Istituzioni pavesi che hanno presentato in conferenza stampa gli eventi di “Pavia Città di Sant’Agostino”.

 

Sant’Agostino a Pavia è un enorme tesoro da valorizzare al meglio” sottolinea il sindaco Alessandro Cattaneo che invita la cittadinanza a seguire i numerosi appuntamenti in Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro e in Castello ai Musei Civici con una particolare attenzione all’incontro di lunedì 8 novembre alle 21 con Massimo Cacciari. “Sant’Agostino può essere considerato ambasciatore della nostra città” spiega Cattaneo che cita anche l’impegno dell’amministrazione nel promuovere la mostra “Sant’Agostino. Si conosce solo ciò che si ama” che, dopo Rimini, Verona e Roma, sarà prossimamente allestita a Pavia: “Stiamo lavorando per allestire la mostra a Pavia: sarà il coronamento di un percorso perché l’evento pavese diventa occasione per valorizzare Sant’Agostino e per associare in maniera stretta il santo che qui riposa dal secolo VIII alla nostra città. Come sindaco sento l’impegno e l’esigenza di far sì che Pavia si leghi sempre più alla figura di Sant’Agostino”.

Il presidente della Provincia di Pavia Vittorio Poma sottolinea il comune progetto: “L’impegno che abbiamo assunto è far conoscere Sant’Agostino, valore e patrimonio di Pavia e del suo territorio. Facciamo questo coniugando il rigore scientifico che accompagna lo studio del pensiero del Santo con gli strumenti della comunicazione moderna come la mostra che abbiamo allestito a Rimini, Verona e Roma”. Ricorda Vittorio Poma che Sant’Agostino è latore di un messaggio positivo e di un esempio che può essere oggetto di studio e di conoscenza da parte dei giovani in ogni nazione visto che “Le Confessioni” sono il libro, dopo la Bibbia, più letto al mondo. “Tanti studiosi valorizzano la figura di Sant’Agostino: a noi il compito di far sì che Pavia possa vivere orgogliosamente questo patrimonio e che Sant’Agostino, per usare un termine tecnico, possa diventare il testimonial per la valorizzazione e la conoscenza del patrimonio storico, artistico, sacro che Pavia custodisce. È un percorso serio quello che abbiamo iniziato: è fatto di progetti ben studiati e largamente condivisi. È un metodo di lavoro che sta dando risultati. All’orizzonte si colloca l’allestimento della mostra dedicata a Sant’Agostino qui a Pavia ma abbiamo anche l’ambizione di poterla portare fuori Pavia”.

 

Il riferimento è ai due grandi avvenimenti che sullo sfondo attendono la promozione del legame fra Sant’Agostino e Pavia e il suo territorio attraverso la mostra “Sant’Agostino. Si conosce solo ciò che si ama”: la partecipazione al JOSP FEST, Festival Internazionale degli Itinerari dello Spirito, evento mondiale che promuove l’esperienza dei viaggi di fede, dedicato alla dimensione del pellegrinaggio e del movimento di fedeli e di turisti in città d’arte e di grande interesse culturale e spirituale che si terrà a Roma nel prossimo giugno, e la partecipazione alla Giornata Mondiale della Gioventù a Madrid nel prossimo agosto.

 

Il presidente del Comitato Pavia Città di Sant’Agostino don Gianluigi Corti plaude all’impegno corale e a proposito dei ciclo di incontri “Dialoghi su Sant’Agostino” che inizia con Massimo Cacciari lunedì sera osserva: “Dialogo significa, nella terminologia agostiniana, conoscersi per amarsi. Sarebbe bello che questo incontro con il filosofo Cacciari inaugurasse veramente un dialogo fra Agostino e la città. C’è già una buona premessa nel proficuo dialogo fra Istituzioni; ora vorrei che questo coinvolgesse di più la città sempre rimanendo nello stile che abbiamo fino ad ora fatto. Questo primo incontro con Massimo Cacciari spero che serva a un risveglio culturale di cui non ha bisogno solo Pavia”.

 

Padre Giustino Casciano, priore della Comunità agostiniana di Pavia ha espresso tutta la sua soddisfazione perché per la prima volta il compleanno di Sant’Agostino, il 13 novembre, è festeggiato in maniera così solenne e così corale: “Penso che il milleseicentocinquantaseiesimo compleanno rallegri molto il Santo per tutte le persone che gli stanno attorno nella città e nel territorio. È la prima volta che il 13 novembre viene festeggiato a questo livello”.

 

Informazioni su webmaster

Giornalista, blogger, autore televisivo. Autore di Sant'Agostino a Pavia - Le reliquie ritrovate, il pellegrinaggio .
Questa voce è stata pubblicata in Attività della comunità agostiniana, Basilica di san Pietro in Ciel d'Oro, Comitato Pavia città di sant'Agostino, Sant'Agostino, Vita agostiniana e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.