Tutti a Pavia pellegrini sulle orme di Agostino

Pavia, che dal secolo VIII conserva le spoglie mortali di sant’Agostino, rinnova il suo profondo legame con il Santo dottore della Chiesa diventando la tappa finale del “Cammino di sant’Agostino” e ospita il 15 maggio, in occasione dell’inaugurazione della tappa pavese di questo cammino, i pellegrini che vorranno recarsi alla tomba del santo oppure conoscere più da vicino le vestigia storiche che la legano a sant’Agostino.

Il Cammino di Sant’Agostino è un percorso di pellegrinaggio attraverso cinque provincie lombarde: Como, Lecco, Monza e Brianza, Milano, Pavia. Venticinque santuari mariani compongono in un percorso di km 350 che inizia e termina a Monza la prima parte del Cammino che ricorda il periodo intenso vissuto a partire dal settembre 386 dal futuro vescovo di Ippona e dottore della Chiesa a Cassiciacum, località posta in Brianza.

La seconda parte del Cammino, che viene inaugurata in questi giorni, è di km 62 e conduce il pellegrino da Monza a Milano, luogo del battesimo del futuro Santo il 24 aprile 387 e successivamente a Pavia, dove il re longobardo Liutprando portò il corpo del Santo verso l’anno 725.

Ai pellegrini viene messa a disposizione una “Charta Peregrini” dove registrare negli appositi spazi i timbri relativi alle tappe raggiunte.

Il 15 maggio, nella tappa pavese organizzata dal Lions Club Pavia Regisole, a partire dalle ore 14 in san Pietro in Ciel d’Oro il priore padre Giustino Casciano, il vescovo monsignor Giudici, il sindaco Alessandro Cattaneo e il presidente della Provincia Vittorio Poma accoglieranno tutti i pavesi e i turisti che vorranno partecipare a questa tappa del cammino dove, accompagnati da guide, potranno scoprire le bellezze della basilica, la concattedrale di santa Maria del Carmine, le tracce del legame nella storia fra Agostino e Pavia conservati nei Musei Civici e infine partecipare a un incontro organizzato dalla Camera di Commercio di Pavia con il presidente De Ghislanzoni.

“Come Lions sottolineiamo il fatto che Pavia è il cuore del cammino” spiega Davide Vicini, presidente del Lions Club Pavia Regisole “Il nostro Club Pavia Regisole si appresta a servire con lo spirito che da sempre lo caratterizza per favorire lo sviluppo della città. Agostino è un richiamo importante dal punto di vista culturale, spirituale e turistico”.

Sandro Diani, presidente comitato soci del Lions Club Regisole e anima dell’impegno del club ribadisce la grande importanza che la figura del Santo ha assunto per Pavia all’indomani della visita papale: “Oggi c’è molta attenzione, interesse e partecipazione da parte dei pavesi. Il Lions Club Pavia Regisole esalta i valori culturali e religiosi che la tappa pavese del cammino rappresenta valorizzando la Basilica di san Pietro in Ciel d’Oro, l’Arca di sant’Agostino e le altre vestigia come le tombe di Severino Boezio e Liutprando”.

Antonello Sacchi

Annunci

Informazioni su webmaster

Giornalista, blogger, autore televisivo. Autore di Sant'Agostino a Pavia - Le reliquie ritrovate, il pellegrinaggio .
Questa voce è stata pubblicata in Vita agostiniana e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...